Come Lavorare in Banca

Lavorare in banca è diventata una meta molto ambita dai giovani, specie in questi ultimi anni in cui il mondo del lavoro si è modificato moltissimo.

Lavorare in banca rappresenta un’ottima opportunità lavorativa
consente di crescere professionalmente
consente di mettere a frutto le proprie potenzialità
permette di accedere al tanto desiderato “posto fisso”lavorare in banca

Ma quali sono le prospettive occupazionali per chi vuole lavorare in banca? Quali sono le posizioni che è possibile ricoprire? Quale formazione si rivela più giusta?

Chi avesse, già al momento dell’iscrizione all’università come unico obiettivo quello di lavorare in banca, allora ha il vantaggio di poter decidere il percorso di studi più adeguato. Gli Istituti di credito assumono sia diplomati che laureati, anche se avere una laurea in tasca rende più alte le probabilità di essere assunti.

Per essere assunti in banca, una laurea in economia è l’ideale: consente di acquisire una serie di competenze specifiche che risulteranno molto utili; ma le banche cercano anche giovani con lauree in giurisprudenza, scienze politiche ma anche laurea in ingegneria gestionale: è il caso per esempio della BNL.

Se il percorso di studi è completato da un Master di buon livello in management, allora la crescita professionale è assicurata.

Risulta essere possibile lavorare in banca, ricoprendo vari ruoli.

Addetto allo sportello o cassiere
Si tratta dell’operatore che accoglie gli utenti allo sportello e svolge tutte le operazioni richieste: versamenti, prelievi, bonifici, apertura conti.

Operatore di back office
Risulta essere colui che conclude le operazioni iniziate dall’addetto allo sportello: raccoglie le firme necessarie per l’apertura di un conto corrente, dà corso operativo alle varie operazioni.

Direttore
Risulta essere il dirigente che si occupa di gestire la filiale: si tratta dunque di un ruolo di middle management che riguarda attività di coordinamento del personale, funzione di mediazione tra la filiale e la sede centrale.

Consulente finanziario
Ogni istituto di credito ha un consulente finanziario che si occupa di consigliare i clienti negli investimenti, li orienta verso determinati prodotti. Il consulente ha un profilo professionale di alto livello: oltre alla preparazione deve unire la competenza e l’intuito nell’indirizzare verso le scelte giuste gli utenti. Questa figura professionale viene anche definita Gestore.

Credit manager
Alla figura del Credit Manager compete la gestione della cassa e della tesoreria, oltre che il compito di trovare le forme di finanziamento che vanno ad incontrare le esigenze di credito del cliente.

Risk Manager
Il Risk Manager è colui che protegge la banca da attacchi informatici, virus, ma non solo. Il Risk Manager protegge l’Istituto di credito da qualsiasi rischio esterno che può attaccare la banca. Si tratta dunque di un’occupazione che investe tutti i settori della banca, un lavoro molto ampio.

Responsabile marketing
Risulta essere la figura professionale che si occupa di marketing: esamina e nel caso modifica, il modello comunicativo dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *