Posta Certificata e Lavoro – Cosa Bisogna Sapere

Con l’avvento di internet, sono cambiati anche i metodi di comunicazione tra persone, liberi professionisti e società.

Sempre più la posta elettronica sta prendendo il posto dei tradizionali fax, lettera e telefono, le ragioni possono essere sintetizzate in tre punti
velocità
facilità
economicità

Solo una cosa manca alla mail tradizionale per essere uno strumento completo ed efficace di comunicazione e di transazione negli affari, la prova legale.

Infatti la mail tradizionale non può avere valore legale, quello che possiede la raccomandata per intenderci… fortunatamente, questo scoglio è stato superato da un nuovo strumento informatico, la posta elettronica certificata (detta anche PEC).

La Posta Elettronica Certificata è un sistema di comunicazione simile in tutto alla posta elettronica standard, ma offre in più alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione che rendono i messaggi opponibili a terzi. Queste caratteristiche sono state definite nel Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005 n. 68.

Quali vantaggi offre la posta elettronica certificata?
Utilizzando una casella di mail certificata, potrai usufruire dei seguenti vantaggi:
sostituire la raccomandata e il fax nei rapporti ufficiali;
utilizzarla per l’inoltro di comunicazioni che attestino l’invio ma non richiedano la certificazione della consegna (come ad esempio le fatture, ordini, Convocazioni di Consigli, Assemblee)
certezza certificata della data d’invio, del mittente, del destinatario, dell’integrità del testo e anche degli eventuali allegati
consultare la posta su qualsiasi computer connesso ad internet (in questo modo puoi portarti l’ufficio dietro a te!!)
L’avvenuta consegna della mail viene garantita sempre, nel caso non sia possibile consegnare il messaggio l’utente viene informato.
validità legale
Tracciabilità dei messaggi e della casella mittente, e quindi anche del suo titolare
I costi sono bassissimi, quasi irrisori se paragonati al fax o alla raccomandata.
Hai certezza assoluta sulla destinazione dei messaggi;
Obbligo da parte del gestore di archiviare tutti gli eventi associati ad invii e ricezioni di messaggi PEC, per un periodo di almeno trenta mesi;
Obbligo da parte del gestore di applicare le procedure atte a garantire la privacy dei dati personali e la sicurezza della comunicazione.

Tecnicamente, una trasmissione può essere considerata posta certificata solo se le caselle del mittente e del destinatario sono entrambe caselle di posta elettronica certificata, altrimenti il sistema potrà fornire solo una parte delle funzionalità di certificazione previste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *