Come Funziona il MACD

MACD sta per Moving Average Convergence Divergence. Questo strumento è usato per identificare le medie mobili che stanno indicando un nuovo trend qualunque sia la sua direzione. Dopo tutto la priorità numero uno nel trading è quella di essere in grado di trovare un trend, perché il trend è dove si fanno i soldi.

Per settare il MACD su un grafico si usano tre numeri.

Il primo è il numero di periodi usato per calcolare la media mobile più veloce.

Il secondo è il numero di periodi usato per calcolare la media mobile più lenta.

Il terzo è il numero di barre che è usato per calcolare la media mobile della differenza tra le media mobile veloce e la media mobile lenta.

Per esempio, se vedete “12, 26, 9” come parametri del MACD (questi sono i parametri di default più usati nei pacchetti dei software dei grafici) essi vanno interpretati nel seguente modo:

il 12 rappresenta le precedenti 12 barre della media mobile veloce

il 26 rappresenta le precedenti 26 barre della media mobile lenta

il 9 rappresenta le precedenti nove barre della differenza tra le due medie mobili. Questa differenza è tracciata con delle linee verticali chiamate “istogramma”. ( Le linee blu nel grafico).

C’è un idea sbagliata comune tra tanti trader circa le line del MACD. Le due linee che vengono disegnate non sono le medie mobili dei prezzi. Invece, esse sono la differenza tra due medie mobili.

Nell’esempio sopra, La media mobile più veloce è la media mobile della differenza tra le medie mobili a 12 e 26 periodi. La media mobile lenta traccia la media della linea del MACD precedente. Ancora una volta, come nell’esempio sopra mostrato, questa dovrebbe essere una media mobile a 9 periodi.

Questo vuol dire che noi prendiamo la media degli ultimi 9 periodi della linea del MACD più veloce, e la tracciamo come la nostra media mobile “più lenta”. Questo fa si che la media mobile originale venga ulteriormente smussata, dandoci così una linea più precisa.

L’istogramma semplicemente traccia la differenza tra la media veloce e la media lenta. Se guardate il grafico , potete notare che non appena le due medie mobili si separano, l’istogramma si ingrandisce. Questo si chiama divergenza, perché la media mobile più veloce diverge o si allontana dalla media mobile più lenta.

Non appena le due medie si avvicinano l’una all’altra, l’istogramma rimpicciolisce. Questa viene chiamata convergenza perché la media mobile più veloce converge o si avvicina alla media mobile più lenta. E, da qui discende il nome Moving Average Convergence Divergence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *