Consigli per Lavorare nell’Editoria

Quale può essere la formazione migliore per chi desidera lavorare nell’editoria? Si tratta senza dubbio di un settore molto affascinante, un settore che può dare molto in termini di soddisfazione e, perchè no, anche profitti. La passione per la scrittura è il requisito numero uno per avere successo nel campo editoriale, ma non è certo l’unico. Serve voglia di fare, rinnovarsi, originalità e spirito di iniziativa. Diceva un detto: “Il romanzo non si scrive da solo”.

Caduto in declino qualche anno fa, oggi come oggi il settore dell’editoria è nel pieno interesse dei giovani che desiderano avere successo scrivendo un libro o magari collaborando per un’importante casa editrice. Mentre per scrivere un libro di qualsiasi genere non è richiesta una formazione particolare, basta infatti saper scrivere bene e con passione, collaborare per una casa editrice è un impiego che necessita di una formazione universitaria specifica. Ecco quindi che bisogna scegliere i curriculum giusti nei corsi universitari, e una volta completata la laurea di primo livello è bene scegliere corsi di specializzazione e master in quel determinato settore.

Quali sono i profili professionali all’interno di una casa editrice? Sono diversi, e partono da coloro che si prendono cura della pubblicazione dei libri, dei DVD multimediali e delle riviste, fino ad arrivare a quelli che si occupano della stesura dei testi, della ricerca delle fonti, dell’aspetto grafico, della correzione dei contenuti, dell’impaginazione ed infine della pubblicazione.

Se siete ancora all’Università e non sapete quali corsi scegliere per il vostro percorso formativo, allora potreste iscrivervi presso le università di Roma, di Messina, di Genova o di Teramo, dove sono presenti il Corso di Laurea in Editoria, Comunicazione multimediale e Giornalismo, Scienze dell’informazione: editoria e giornalismo, corso di laurea specialistica in editoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *