Trasferimento Contante Verso l’Estero

Secondo l’art. 3, comma 1, primo periodo, del D. Lgs. n. 195/2008 chiunque entra nel territorio nazionale o ne esce e trasporta denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 euro deve dichiarare tale somma all’Agenzia delle Dogane.

Il testo del D.L. n. 16/2012 convertito in legge conferma le modifica del regime sanzionatorio applicabile nel caso in cui si violi l’obbligo di cui sopra, prevedendo che:

il sequestro delle somme da parte dell’Agenzia delle Dogane o della Guardia di Finanza è eseguito nel limite del:
30% dell’importo eccedente € 10.000, se l’eccedenza stessa non è superiore a € 10.000;
50% dell’importo eccedente, in tutti gli altri casi;
il denaro contante sequestrato garantisce il pagamento delle sanzioni con preferenza rispetto ad ogni altro credito.
Il soggetto al quale è stata contestata la violazione può chiederne l’estinzione a fronte del pagamento all’Agenzia delle Dogane o alla GdF al momento della contestazione, ovvero al Ministero dell’Economia e delle Finanze entro 10 giorni dalla stessa, di una sanzione ridotta pari al:

5% dell’importo eccedente € 10.000, se l’eccedenza stessa non è superiore a € 10.000;
15% se l’eccedenza non è superiore a € 40.000;
con un minimo, in ogni caso, di € 200.

Il pagamento in misura ridotta è ora precluso nel caso in cui:

l’eccedenza rispetto alla soglia di € 10.000 sia superiore a € 40.000 (prima era €250.000);
il contribuente si sia già avvalso della facoltà oblatoria nei 5 anni precedenti la ricezione dell’atto di contestazione dell’illecito (prima era 365 giorni).
Le sanzioni amministrative pecuniarie applicabili in caso di violazione dell’obbligo di comunicazione dei trasferimenti di denaro contante eccedenti € 10.000 sono ora fissate:

dal 10% al 30% dell’importo trasferito o che si tenta di trasferire in eccedenza rispetto alla soglia di € 10.000, se tale valore non è superiore a € 10.000;
dal 30% al 50% dell’importo trasferito o che si tenta di trasferire in eccedenza rispetto alla soglia di € 10.000, se tale valore è superiore a € 10.000.

Molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *